L’argomento bonus facciate 2020 in questo periodo è sulla bocca di tutti. Se ne parla molto, ma è necessario fare chiarezza per capire bene di cosa si tratta e come beneficiarne.

COSA SAPERE SULLA NUOVA DETRAZIONE

Noi di Studio Oldani, con l’aiuto delle linee guida rilasciate dall’Agenzia delle Entrate, vogliamo aiutarvi a comprendere al meglio quali sono le reali possibilità per usufruire di questo bonus facciate 2020.

Si tratta di un nuovo sconto fiscale ideato per favorire la sistemazione delle facciate degli edifici. Prevede il recupero del 90% dei costi documentati sostenuti nel 2020, senza un limite massimo di spesa.

Tutte le persone che realizzeranno interventi di recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti, parti di essi o su unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, potranno beneficiare del bonus facciate 2020.

QUALI INTERVENTI RIENTRANO NEL BONUS FACCIATE 2020

Questo speciale bonus rifacimento facciate è da considerarsi solo per gli interventi visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico.

Tra questi rientrano anche i lavori realizzati per il rinnovamento e il consolidamento della facciata esterna, inclusa la semplice pulitura facciate e tinteggiatura, oltre agli interventi su balconi, ornamenti e fregi, compresi anche i lavori sulle grondaie, sui pluviali, sui parapetti e sui cornicioni.

Il nuovo bonus ristrutturazione facciate comprende anche le spese correlate, quali ad esempio:

  • l’installazione dei ponteggi
  • l’acquisto e il conseguente smaltimento dei materiali
  • la progettazione e altre prestazioni professionali connesse
  • l’Iva sull’imposta di bollo
  • i diritti pagati per la richiesta di titoli abitativi edilizi
  • la tassa per l’occupazione del suolo pubblico

Sono invece esclusi gli interventi su portoni, cancelli, vetrate, infissi e serramenti.

Per questo tipo di detrazione sulla casa, non è consentito cedere il credito né richiedere lo sconto in fattura al fornitore che esegue gli interventi.

ALTRI ADEMPIMENTI IN CASO DI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA

Nel caso di interventi che prevedano anche una miglioria dal punto di vista dell’efficienza energetica, non solo pulitura e tinteggiatura, ma che influiscono quindi anche dal punto di vista termico, si ricadrà inoltre nell’Ecobonus.

Ai fini di verifiche e controlli sarà necessario acquisire e conservare l’asseverazione, con la quale un tecnico abilitato certifica la corrispondenza degli interventi effettuati ai requisiti tecnici previsti per ciascuno di essi, l’attestato di prestazione energetica (APE) per ogni singola unità immobiliare per cui si chiedono le detrazioni fiscali, che deve essere redatto da un tecnico non coinvolto nei lavori. Solo per gli interventi di efficienza energetica deve essere inviata inoltre all’Enea, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, la scheda descrittiva relativa agli interventi realizzati.

Studio Oldani, che si occupa di amministrazione condominiale, ma anche di Property Management, Facility Management e assistenza legale, saprà rispondere alle vostre domande in tema bonus facciate 2020.

Contattateci per avere maggiori informazioni e chiarimenti.

Studio Oldani
Via Giosuè Carducci, 8
20013 Magenta MI
Telefono: 02 9784614

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi